1 dicembre 2017 - Cecilia Camellini all'Open day di Villa Fiorita a Sassuolo

Sassuolo - Villa Fiorita: porte aperte alla comunità per la sede del Distretto di Sassuolo

 

Villa Fiorita_foto di gruppo

 

La sede del Distretto sanitario di Sassuolo ha aperto le porte alla comunità: questo pomeriggio, negli spazi di Villa Fiorita, i cittadini hanno potuto conoscere più da vicino i servizi dell’Azienda USL, incontrando in particolare gli operatori dell’Assistenza domiciliare, dello Spazio Giovani e del Consultorio Demenze che hanno raccontato in prima persona le proprie attività. All’evento è intervenuta anche Cecilia Camellini, campionessa paralimpica, che sta svolgendo uno stage presso il Servizio Dipendenze Patologiche di Sassuolo.

 

Cecilia Camellini durante il suo intervento

 

Articolo uscito su Sassuolo2000.it  

25 novembre 2017 - Comune di Canelli (AT) - Conferimento della cittadinanza onoraria a Cecilia Camellini

Canelli (AT) - Palazzo Anfossi - ore 18.00

 

Il sindaco di Canelli conferisce a Cecilia Camellini la cittadinanza onoraria del comune

 

 

Lo sport è un mezzo straordinario per andare oltre le difficoltà. E’ il messaggio che arriva da Cecilia Camellini, atleta paralimpica non vedente che sabato scorso a Canelli ha ricevuto la cittadinanza onoraria, in un pomeriggio di festa che ha coinvolto i ragazzi della media Gancia e il mondo del volontariato. E anche tanti canellesi, arrivati per esprimere il loro sostegno alla nuotatrice azzurra che, emozionatissima, non ha nascosto la sua soddisfazione per l’onorificenza proposta dal Lions Club di Nizza-Canelli e concessa all’unanimità dal Consiglio comunale. Un anno fa, su iniziativa dell’ex sindaco canellese Oscar Bielli, proprio i Lions, sei Club del Basso Piemonte, avevano voluto Camellini a Nizza come testimonial della campagna a sostegno dell’acquisto di cani–guida per ciechi. 

 

«Oggi vedo concretizzarsi un sogno – ha dichiarato l’atleta azzurra - : è la prima cittadinanza onoraria che ricevo fuori dalla mia Regione ed è quello che ho sempre desiderato, perché per me è importante che tutti capiscano quanto sia straordinaria l’opportunità che dà lo sport, per superare le barriere fisiche». La sua storia, raccontata con quella cadenza emiliana, ha commosso tutta la platea. D’altronde, difficile non sentirsi coinvolti, ascoltando le sue parole. «Tutti possiamo avere momenti in cui ci sentiamo inferiori o mancanti in qualcosa. A me, è capitato fin dalla nascita di avere qualcosa in meno, ma mi piace pensare di essere una persona normale che mette impegno in tutto ciò che fa, dallo studio allo sport. Nella vita, bisognerebbe guardare ciò che si ha invece di quel che manca, è un salto di qualità». 

28/11/2017 - La Stampa di Asti

 

Video della consegna dell'attestato  

 

Articolo del 25/11/17 de La Stampa di Asti  

Articolo del 28/11/17 de La Stampa di Asti  

 

 

Articolo de L'Ancora  

Guestbook

mirella e kevin
CECI CE' !!!!! GRANDE IMMENSA CECILIA !!!
Venerdì, 07 Aprile 2017 07:28
Marco
Brava Cecilia, sei nella storia! Un quinto posto nei 100 vuol dire che dopo 4 anni sei ancora li a giocarti una medaglia, che molti sognano mentre tu hai giá vinto a Londra
Venerdì, 16 Settembre 2016 10:20
Prof Donata
Bravissima Cecilia, ti ricordo sempre
Domenica, 11 Settembre 2016 19:03
Lascia il tuo messaggio Leggi tutti i messaggi

Ultimi video