20 aprile 2018 - Cecilia Camellini relatrice a Exposanità a Bologna Fiere

Il 20 aprile Cecilia Camellini ha partecipato in qualità di relatrice e ambasciatrice del Comitato Italiano Paralimpico ad uno dei convegni formativi per professionisti organizzati all'interno di  Exposanità.

 

Cecilia Camellini relatrice a Exposanità

Cecilia Camellini relatrice a Exposanità

 

Molto spesso la persona disabile incontra difficoltà nell'inserirsi nei propri contesti di vita, nel farsi conoscere e nell'esprimersi prima di tutto come persona senza che la propria disabilità sia sempre messa in primo piano e al centro del problema.

 

L'attività fisica attiva risorse presenti all'interno di ognuno di noi, disabili e normodotati, che ci mettono in grado di dare il nostro meglio con creatività e impegno. Qualche esempio? Dei benefici che il movimento ha sulle abilità cognitive e dei suoi effetti positivi sulle relazioni si hanno già molti riscontri.  Per di più possiamo influenzare in modo positivo il nostro stato d'animo partendo dal movimento e dala fisiologia (la postura del corpo, la respirazione, le espressioni del viso ecc).

 

Per sua natura lo sport fornisce un buon modello per aiutare la persona a costruire e seguire i propri obiettivi di vita, perchè insegna a mettere impegno e passione in ciò che si fa, cercando di imparare qualcosa sia dalle sconfitte che dai successi, seguendo una strada in accordo con i propri valori.

 

Per queste e tante altre ragioni l'attività sportiva è da considerare un mezzo per l'integrazione, che può facilitare la conoscenza tra le persone, conoscenza che nasce dalla creazione di una rete tra famiglie, atleti e professionisti, fatta di fiducia, rispetto e desiderio di mettersi in gioco.

 

Video della relazione di Cecilia Camellini a Exposanità

 

 

Video 1   

 

Video 2   

 

Video 3    

 

Video 4   

 

Cecilia Camellini a Exposanità

 

21 aprile 2018 - Cecilia Camellini premiata a Vignola con la “Ciliegia d'oro”

"Sabato 21 aprile, alle 18:00, presso la Sala dei Contrari della Rocca di Vignola, la campionessa mondiale Cecilia Camellini ha ricevuto il premio la Ciliegia d'Oro.

Il prestigioso riconoscimento, istituito nel 1981, viene promosso ogni anno dal Centro Studi Vignola e rende omaggio a personalità giudicate particolarmente meritevoli nel settore sociale, culturale, industriale, commerciale, sportivo o umanitario.

Quest'anno la Giuria ha assegnato il Premio Ciliegia d’Oro 2017 a Cecilia Camellini, nuotatrice modenese di rango internazionale, divenuta sin da giovanissima campionessa europea, mondiale e paraolimpica nello stile libero e nel dorso. Cecilia Camellini, non vedente dalla nascita, iniziò a nuotare all’età di tre anni, partendo dalla piscina dei Vigili del fuoco di Modena, riscuotendo presto grandi successi personali, tra cui la partecipazione a tre edizioni dei giochi paraolimpici (Pechino 2008, Londra 2012 e Rio 2016) con la conquista di sette medaglie (tra cui due d'oro a Londra 2012). Nel 2017 si è laureata in psicologia clinica. Il Premio Ciliegia d’Oro intende premiare il suo impegno e la sua profonda passione: una figura esemplare per le nuove generazioni." (da pagina facebook Visit Vignola)

 

Articolo Gazzetta di Modena   

 

Cecilia Camellini premiata con la Ciliegia d'Oro

Cecilia Camellini riceve il premio Ciliegia d'Oro 2018

 

Cecilia Camellini al tavolo con Stefano Ferrari

Cecilia Camellini al tavolo con Stefano Ferrari

 

Guestbook

mirella e kevin
CECI CE' !!!!! GRANDE IMMENSA CECILIA !!!
Venerdì, 07 Aprile 2017 07:28
Marco
Brava Cecilia, sei nella storia! Un quinto posto nei 100 vuol dire che dopo 4 anni sei ancora li a giocarti una medaglia, che molti sognano mentre tu hai giá vinto a Londra
Venerdì, 16 Settembre 2016 10:20
Prof Donata
Bravissima Cecilia, ti ricordo sempre
Domenica, 11 Settembre 2016 19:03
Lascia il tuo messaggio Leggi tutti i messaggi

Ultimi video